Browsing Category

libri

libri Recensioni

L’ora di Agathe di Anne Cathrine Bomann: lettura sentimentale?

9 Marzo 2020
L’ora di Agathe di Anne Cathrine Bomann, Iperborea

L’ora di Agathe di Anne Cathrine Bomann edito Iperborea è un libro che si legge in poco meno di una giornata grazie allo stile di scrittura secco e concreto, senza tanti fronzoli, che lo contraddistingue.

La copertina, con i suoi toni freddi e distanti, lascia presagire una storia in cui i sentimenti non sono vissuti ma studiati con contenuta indifferenza.

La trama, invece, si sviluppa in modo diverso tanto da far pensare di aver indugiato in lettura sentimentale dal quale è possibile trarre, con il dovuto distacco, delle benefiche conclusioni.
Continue Reading

libri Recensioni

I testamenti di Margaret Atwood: fine di una distopia?

28 Febbraio 2020
I testamenti di Margaret Atwood: riprendendo i fili della narrazione distopica

I testamenti di Margaret Atwood chiude un percorso narrativo iniziato negli anni ‘80 con Il racconto dell’ancella e chiarisce quei passaggi della storia che rimanevano oscuri rendendo di difficile decifrazione la struttura distopica del romanzo.

Cosa accadde all’ancella dopo la sua rocambolesca fuga da Gilead?
Come e chi ha contribuito a rendere concreta e reale la subordinazione del femminile alla gerarchia e alla struttura sociale narrata dalla Atwood?
E, infine, qual è il ruolo ultimo della donna per portare a compimento la fine di una distopia?
Continue Reading

libri Recensioni

Martin Eden, Jack London: tornare ai cari, vecchi classici

24 Febbraio 2020
Martin Eden di Jack London: l’evoluzione di uno scrittore

Martin Eden è il romanzo che mi è stato suggerito per leggere qualcosa di realmente piacevole, capace di dare a intelletto, anima e cuore un momento di leggerezza e armonia.

Diversi erano i titoli validi per questo obiettivo di lettura e la firma di Jack London mi sembrava un elemento rassicurante e degno di fiducia per cogliere l’occasione e tornare ai cari, vecchi classici.

Per leggere qualcosa di sinceramente bello…
Continue Reading

libri Recensioni

L’isola del dottor Moreau, Herbert George Wells: effetti di lettura

21 Febbraio 2020
L’isola del dottor Moreau, H.G. Wells: trama e impressioni post lettura

L’isola del dottor Moreau di Herbert George Wells è, al pari dei Tre moschettieri di Dumas, un prodotto culturale che ha trovato fruibilità nel mondo cinematografico e televisivo.

Iscritto al filone letterario del gotico, dell’horror e della fantascienza è un capolavoro dalla cui trama è stato tratto un film di successo (per il pubblico, un po’ meno per la critica) negli anni Settanta per la presenza, nel cast, di Burt Lancaster. Questo è quanto si evince dalla copertina del libro della settimana.

Copertina e bollino di qualità a parte, che effetto fa leggere L’isola del dottor Moreau di H.G. Wells?
Continue Reading

libri Recensioni

I tre moschettieri di Alexandre Dumas: rivedendo un classico

17 Febbraio 2020
I tre moschettieri di Alexandre Dumas: rivedendo un classico della letteratura francese

I tre moschettieri di Alexandre Dumas è un classico della letteratura francese che ho rivisto su carta.

Abituata alle immagini delle trasposizioni cinematografiche e televisive avevo coltivato per l’opera originaria un interesse di lettura, se si può dire, intermittente.

L’idea che mi ero fatta dei moschettieri mi piaceva e sono rimasti nella mia immaginazione come cavalieri mossi dai più nobili ideali, sempre pronti a compiere qualche eroica avventura. È con questo stato d’animo che mi sono decisa a leggere il romanzo di Dumas.

Rivederli però mi ha dato delle impressioni un po’ diverse da quelle che ricordavo.
Continue Reading

libri Recensioni

Il gigante sepolto di Kazuo Ishiguro: un fantasy realistico?

14 Febbraio 2020
Il gigante sepolto di Kazuo Ishiguro: i benefici e i malefici della dimenticanza

Il gigante sepolto di Kazuo Ishiguro è un fantasy che ha dei tratti più realistici che magici.

Il romanzo descrive una versione di una realtà che, fotografata sovrapponendole effetti magici, avvicina il lettore a un passato lontano rendendo i personaggi d’inchiostro concreti come le persone vere.

Il gigante sepolto ricorda qualcosa e questo già preannuncia una lettura incantevole.
Continue Reading

libri Recensioni

Mancarsi di Diego De Silva: storia di un non incontro?

10 Febbraio 2020
Mancarsi di Diego De Silva: cosa succederebbe se?

Mancarsi di Diego De Silva è un piccolo libro che narra la storia di un non incontro tra anime gemelle. Probabili innamorati che occupano i pensieri del narratore e, di conseguenza del lettore.

Mancarsi ha una forma di racconto biglietto che occupa poco tempo di lettura eppure ispira molte delle sensazioni contrastanti e dei sentimenti sintetizzati nella dedica di apertura:

“L’unico vero possesso dell’uomo è nelle cose che ha perduto.
– Franz Werfel”

Che cosa è andato perso o acquisito leggendo questo libro?
Continue Reading

libri Recensioni

Gli innamoramenti di Javier Marías: gli effetti di un noir metafisico

7 Febbraio 2020
Gli innamoramenti di Javier Marías, secondo la logica del romanzo

Gli innamoramenti di Javier Marías è un romanzo presentato come un noir metafisico.

Malgrado il genere presenti dinamiche narrative dai risvolti cupi e cervellotici, la copertina e il titolo sembrano presentare una storia adatta per prendere la distanze dai cavilli e dalle inquietudini dei grandi romanzi e abbastanza vicina agli effetti che, di solito, invischiano il lettore in una storia da leggere fino alla fine, per scoprire dove conduce anche se si sa che si troverà in un vicolo cieco.

Le diverse impressioni su copertina, trama e titolo mi hanno incuriosito e, così l’ho preso in prestito in biblioteca.
Continue Reading

libri Recensioni

Lo scimmiotto, Wu Ch’êng-ên: storie di scritture e trasformazioni

31 Gennaio 2020
Lo scimmiotto o Viaggio in Occidente di di Wu Ch’êng-ên: la meraviglia consapevole del vuoto

Lo scimmiotto di Wu Ch’êng-ên può essere visto come la versione orientale dei viaggi di Marco Polo oppure, a distanza di due secoli, la risposta cinese al resoconto dell’esploratore veneziano.

Da qualunque prospettiva la si guardi, Lo scimmiotto è una lettura che si adatta a ogni tipo di lettore e lo convince a far compagnia ai personaggi che attraversano una fitta rete di storie, trasformazioni e insidie burocratiche per riportare in Cina, dall’India, le Scritture Buddiste.
Continue Reading

libri Recensioni

Il punto di svolta, Fritjof Capra: scienza, società e cultura emergente

29 Gennaio 2020
Il punto di svolta, Fritjof Capra: scienza, società e cultura emergente

Il punto di svolta di Fritjof Capra è un saggio che, per tematiche, ha richiamato l’argomento che scelsi per la tesi di laurea in Lettere riguardante Il pensiero causale e correlativo nelle culture della Grecia e della Cina antiche. Tesi insolita per il mio corso di studi. Allora mi affascinava la dicotomia Occidente e Oriente sul piano filosofico, antropologico e, in generale, legato alle scienze umanistiche.

Mettendo momentaneamente da parte i romanzi mi sono dedicata a Il punto di svolta per leggere qualcosa di più moderno sui due modelli di pensiero e su ciò che concerne il cambio di paradigma in atto su scienza, società e cultura emergente secondo la prospettiva di un fisico di formazione sistemica.
Continue Reading

error: Content is protected !!