Browsing Category

Recensioni

libri Recensioni

Il diario di Jane Somers, Doris Lessing: l’aspetto diaristico del romanzo

15 Novembre 2019
Il diario di Jane Somers di Doris Lessing: un ipotetico diario per un romanzo autentico

Con Il diario di Jane Somers di Doris Lessing ci si sofferma sull’aspetto diaristico del romanzo e su un tipo di narrazione che fa della scrittura strumento e momento di introspezione per restituire un’immagine spietata, disincantata, il più possibile verosimile alla persona e al personaggio che intende riflettere e rappresentare.

Uno specchio che l’autrice pone davanti a sé stessa per descrivere il senso dell’esistenza e di esistenze al femminile.

Tra le piccole bugie e le amare verità trascritte giorno per giorno da Janna (Jane) Somers quale sarà il dosaggio per fare di un ipotetico diario un romanzo autentico?
Continue Reading

libri Recensioni

Dio di illusioni di Donna Tartt: il fascino delle apparenze

8 Novembre 2019
Dio di illusioni di Donna Tartt: il fascino delle apparenze e sostanza di lettura

Dio di illusioni di Donna Tartt è un romanzo per il quale, probabilmente, non avrei nutrito alcun interesse se non fossi rimasta affascinata dalla ragazza che me lo ha consigliato.

Per l’abbigliamento e l’acconciatura vintage sembrava provenire da un’altra epoca e mi ispirava simpatia l’assoluta naturalezza con cui comunicava un certo gusto per l’eccentrico.

Conversando, ho colto quello che mi sembrava un singolare suggerimento di lettura che ho seguito con la curiosità di scoprire perché, secondo una delle lettrici che più hanno amato questo libro:

“La bellezza è crudele”

Continue Reading

libri Recensioni

Il progetto Kraus di Jonathan Franzen: una lettura per antitesi

30 Ottobre 2019

“I tecnoentusiasti odieranno questo libro, sempre che si diano la pena di leggerlo – e le critiche su Twitter lo dimostrano”.

L’affermazione, riportata in quarta di copertina, sintetizza Il progetto Kraus di Jonathan Franzen. Una raccolta di saggi che narra il pensiero e le modalità di espressione di Karl Kraus, giornalista e critico letterario austriaco di fine Ottocento.

Franzen, con il contributo di Paul Reitter e di Daniel Kehlmann, si pone come obiettivo il recupero di una voce critica che attaccava la cultura del suo tempo e gli emergenti modelli di comunicazione di massa per individuare quei tratti che la accomunano alle contraddizioni della cultura contemporanea e suoi sviluppi tecnologici dimostrando, allo stesso tempo, quanto sia tuttora attuale ed efficace.

Il progetto Kraus è un libro che procede per antitesi.

Antitesi tenute assieme da una rabbia dalla quale è difficile non farsi coinvolgere e, forse, questo è uno dei motivi che rende la lettura complessa non solo per i tecnoentusiasti ma anche per i lettori interessati ad approfondire temi inerenti l’arte, la letteratura, la retorica del progresso e l’esercizio della coscienza critica.
Continue Reading

libri Recensioni

La possibilità di un’isola di Michel Houellebecq: un arcipelago di commenti

25 Ottobre 2019
La possibilità di un'isola di Michel Houellebecq: dall'umano al neoumano, commentari

La possibilità di un’isola di Michel Houellebecq è un romanzo pubblicato nel 2005 in Francia e che sembra rielaborare l’idea di umanità espressa da Thomas Merton in un saggio del 1955 intitolato Nessun uomo è un’isola.

La frase che dà il titolo al pensiero dello scrittore e monaco statunitense si presta a varie interpretazioni e veicola un tipo di cultura che il libro di Houellebecq critica attraverso un arcipelago di commenti. Lascito di tre isole che, esistenti in scenari e tempi diversi, discutono sul senso dell’esistere, sull’idea di immortalità e sulle possibilità di sviluppo della società umana.

Quale, fra queste tre isole, si meriterà la vita eterna?
Continue Reading

eventi Recensioni

Di lavoro, leggo: come valutare, editare e comunicare il libro

16 Ottobre 2019
Di lavoro, leggo: come valutare, editare e comunicare il libro

Dal 4 al 6 ottobre ho sostato a Reggio Emilia per seguire Di lavoro, leggo. Il workshop, organizzato da NN Editore, mi ha permesso di incontrare persone che, accomunate dalla passione per il libro, si sono dedicate ad esso per imparare a leggere:

  • per la valutazione editoriale,
  • per la revisione e l’editing e
  • per la comunicazione online e offline.

Sono stati tre giorni intensi. Oggi elenco alcune delle cose apprese durante il corso e gli aspetti più affascinanti che mi è parso di cogliere nello studio e nell’esercizio della lettura attenta e consapevole. Continue Reading

libri Recensioni

Il re dell’uvetta di Fredrik Sjöberg: non solo lombrichi

11 Ottobre 2019
Il re dell’uvetta di Fredrik Sjöberg: chi è Gustaf Eisen?

Il re dell’uvetta chiude (relativamente) la trilogia di Fredrik Sjöberg edita Iperborea. Questa volta il protagonista è lo zoologo Gustaf Eisen:

“[…] un uomo pratico, dotato di uno sguardo da intenditore […]”

Oltre ad essere il massimo esperto di lombrichi in Svezia, Eisen fu anche pittore, archeologo, pioniere nella coltivazione dell’uvetta in California, viaggiatore, fotografo, collezionista.

In questa luce si capisce subito che il terzo romanzo di Sjöberg ha scelto il soggetto più complesso da definire in quanto non isolabile e particolarmente incline a confondersi con le storie di esistenze singolari, fra loro correlate.

Dove condurrà, quindi, la ricerca su Il re dell’uvetta?
Continue Reading

libri Recensioni

L’arte della fuga di Fredrik Sjöberg: storia di un acquerellista di successo

9 Ottobre 2019
L'arte della fuga di Fredrik Sjöberg: storia di un acquerellista di successo

L’arte della fuga è il secondo volume, in ordine narrativo, dell’anomala trilogia di Fredrik Sjöberg edita Iperborea e che, salutato René Malaise, incrocia un quadro di Gunnar Mauritz Widforss:

“Un acquerellista un po’ convenzionale specializzato in bei paesaggi”.

L’arte della fuga, apparentemente, racconta la storia di una carriera di successo raggiunta oltreoceano ma, davvero Widforss è stato così? Perché e da cosa è fuggito per tutta la vita?
Continue Reading

libri Recensioni

L’arte di collezionare mosche di Fredrik Sjöberg: curiosità sui sirfidi

7 Ottobre 2019
L’arte di collezionare mosche di Fredrik Sjöberg: curiosità sui sirfidi

L’arte di collezionare mosche di Fredrik Sjöberg appartiene a una categoria di libri singolari. Di quelli che scegli di leggere quasi per caso, per esplorare altre forme di romanzo e per variare un po’ dai soliti percorsi narrativi. In tal senso, dopo aver letto Isola di Jacobsen, le edizioni Iperborea sono più che adatte per un lettore in cerca di originalità nei contenuti, nei formati e nelle copertine.

L’arte di collezionare mosche è quindi il libro scelto per rimanere sul singolare e per saperne di più sull’entomologia, su una saga anomala e sul collezionismo.
Continue Reading

error: Content is protected !!