Browsing Category

Recensioni

libri Recensioni

Canta, spirito, canta di Jesmyn Ward: andata e ritorno a Bois Sauvage

17 Gennaio 2020
tra ciò che si sa e ciò che si capisce

Canta, spirito, canta di Jesmyn Ward è il secondo capitolo della trilogia Bois Sauvage e la sua copertina non è meno bella e affascinante di Salvare le ossa.

A mettere a fianco i due libri e a leggere il modo in cui iniziano è rassicurante constatare che, pur essendo fra loro complementari e speculari, possono benissimo essere letti come romanzi a sé. Paiono due individui che si conoscono di vista e che, pur avendo l’uno dell’altro un’idea superficiale delle reciproche storie personali, non hanno mai trovato modo di parlarne apertamente e sentirsi meno estranei.

Canta, spirito, canta si allontana dalle vicende di Salvare le ossa per far sì che Jojo e Leonie possano scegliere se perdersi, ritrovarsi o lasciarsi andare.

Riusciranno a tornare a casa?
Continue Reading

libri Recensioni

Salvare le ossa, Jesmyn Ward: genesi della trilogia Bois Sauvage

13 Gennaio 2020
Salvare le ossa di Jesmyn Ward: la bellezza struggente di un buon libro

A volte la copertina conta, come quella di Salvare le ossa di Jesmyn Ward. L’immagine affascina l’occhio perché comunica subito una sensazione di dolce malinconia, senza nascondere una sorta di inquietudine di fondo, di quelle che spingono a leggere ciò che racconta. L’incipit, al primo impatto, intimorisce e cattura l’interesse per la trilogia Bois Sauvage scelta e pubblicata da NN Editore.

Ricapitolando: il contrasto tra la copertina, i primi assaggi della scrittura di Jesmyn Ward e la coerenza tra i due elementi principali che presentano Salvare le ossa invitano il lettore scoprire se è un romanzo per il quale vale la pena innamorarsi e perché.

Continue Reading

libri Recensioni

Il filo infinito, Paolo Rumiz: viaggio tra i monasteri alle radici d’Europa

10 Gennaio 2020
Il filo infinito di Paolo Rumiz: seguendo la via dei monasteri benedettini

Il filo infinito di Paolo Rumiz è il primo libro dell’anno, scelto per i #BookDreams2020.

Ispirato da una statua dedicata a Benedetto di Norcia, Il filo infinito narra la storia di un viaggio critico e spirituale tra i monasteri d’Europa.

Paolo Rumiz sembra chiedersi se la regola Ora et labora ha ancora valore nell’adesso e la utilizza come bussola per non perdere di vista il significato delle parole sulle quali si radica l’idea di accoglienza, stabilità e comunità sulla quale l’Europa moderna si o dovrebbe fondarsi.
Continue Reading

libri

Letture passate, presenti e BookDreams per il 2020

20 Dicembre 2019
Letture passate, presenti e BookDreams per il 2020 (immagine via Pixabay)

Un altro Natale si avvicina e, in un percorso un po’ dickensiano, mi sono dedicata alle letture passate, presenti e a quelle da portare nel 2020.

Tra i libri lasciati da parte in attesa di tempi migliori o ripresi per mantenere i propositi di andare oltre la copertina ho scelto, per similitudine, quelli che più si adattano a far parte dei prossimi Bookdreams.

Scopri quali?
Continue Reading

libri Recensioni

La lunga marcia di Bernard Ollivier: a piedi verso la Cina

13 Dicembre 2019
La lunga marcia di Bernard Ollivier: a piedi verso la Cina

La lunga marcia di Bernard Ollivier, giornalista politico ed economico in pensione, è la narrazione dell’ambizioso obiettivo di percorrere, rigorosamente a piedi e in solitaria, l’Antica Via della Seta.

Riuscirà l’autore ad essere nel posto giusto al momento giusto per comprendere quella che sul retro di copertina è indicata come:

“una filosofia del procedere in lentezza e in solitudine?”

Continue Reading

libri Recensioni

L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio di Murakami: romanzo di sosta?

6 Dicembre 2019
L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio di Murakami: perché incolore?

L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio è il titolo lunghissimo di uno dei libri di Murakami che volevo leggere entro la fine del 2019 e, forse, anche l’ultimo romanzo che leggerò di questo autore.

Un dubbio che resta coerentemente in sospeso con quella che è la trama narrativa di un romanzo di sosta, prima di riprendere il cammino verso nuovi percorsi di lettura. Perché?
Continue Reading

libri Recensioni

Grazia Deledda, romanzi e novelle: cosa leggere?

29 Novembre 2019
Grazia Deledda, romanzi e racconti: leggere Canne al vento

Grazia Deledda è stata la prima donna italiana a vincere il Premio Nobel e il lungo elenco della sua produzione letteraria rendeva ardua la scelta di una singola lettura.

Alla fine, sfogliando le sottili pagine di una raccolta edita Meridiani, ho messo da parte (a malincuore) le novelle per seguire la storia contenuta nel romanzo intitolato Canne al vento.
Continue Reading

libri Recensioni

A misura d’uomo di Roberto Camurri: una galleria da romanzo

22 Novembre 2019
A misura d'uomo di Roberto Camurri: quadri racconto per un romanzo galleria

Presentato in quarta di copertina come un libro dipinto:

“[…] per chi ama avvicinarsi ai quadri così da cogliere la consistenza del colore e la direzione del pennello […]”

A misura d’uomo non nasconde la natura artistica con cui è stato composto quello che è un romanzo costruito per racconti che, come quadri, attirano l’attenzione e invitano a una lettura concentrata. In questo senso, l’effetto della proposta curata da NN Editore si accompagna alle impressioni complessive che la storia allestita da Roberto Camurri intende narrare?
Continue Reading

libri Recensioni

Il diario di Jane Somers, Doris Lessing: l’aspetto diaristico del romanzo

15 Novembre 2019
Il diario di Jane Somers di Doris Lessing: un ipotetico diario per un romanzo autentico

Con Il diario di Jane Somers di Doris Lessing ci si sofferma sull’aspetto diaristico del romanzo e su un tipo di narrazione che fa della scrittura strumento e momento di introspezione per restituire un’immagine spietata, disincantata, il più possibile verosimile alla persona e al personaggio che intende riflettere e rappresentare.

Uno specchio che l’autrice pone davanti a sé stessa per descrivere il senso dell’esistenza e di esistenze al femminile.

Tra le piccole bugie e le amare verità trascritte giorno per giorno da Janna (Jane) Somers quale sarà il dosaggio per fare di un ipotetico diario un romanzo autentico?
Continue Reading

libri Recensioni

Dio di illusioni di Donna Tartt: il fascino delle apparenze

8 Novembre 2019
Dio di illusioni di Donna Tartt: il fascino delle apparenze e sostanza di lettura

Dio di illusioni di Donna Tartt è un romanzo per il quale, probabilmente, non avrei nutrito alcun interesse se non fossi rimasta affascinata dalla ragazza che me lo ha consigliato.

Per l’abbigliamento e l’acconciatura vintage sembrava provenire da un’altra epoca e mi ispirava simpatia l’assoluta naturalezza con cui comunicava un certo gusto per l’eccentrico.

Conversando, ho colto quello che mi sembrava un singolare suggerimento di lettura che ho seguito con la curiosità di scoprire perché, secondo una delle lettrici che più hanno amato questo libro:

“La bellezza è crudele”

Continue Reading

error: Content is protected !!