Browsing Category

Recensioni

libri Recensioni

Memorie di un mercante di quadri di Ambroise Vollard: aneddoti sull’arte

14 Maggio 2021
Memorie di un mercante di quadri di Ambroise Vollard: aneddoti e ritratti delle avanguardie che furono (o che potrebbero ancora essere)

La lettura di libri dedicati al mondo dell’arte continua con le Memorie di un mercante di quadri di Ambroise Vollard.

Nel romanzare la storia di Renoir e di uno dei suoi quadri più celebri, La vita moderna accenna anche alla nascita, in campo artistico, di una nuova figura professionale e commerciale, quella del mercante di quadri. Ruolo che, tratteggiato in poche righe da Susan Vreeland, diventa meno arido e superficiale di quanto si immagini se a raccontarne le caratteristiche sono gli aneddoti sull’arte collezionati da Ambroise Vollard, esperto che si racconta in prima persona omettendo dal titolo l’aggettivo celebre.
Continue Reading

libri Recensioni

La vita moderna di Susan Vreeland: un romanzo che fa impressione?

10 Maggio 2021
La vita moderna di Susan Vreeland: quadro impressionista su romanzo dettagliato

La vita moderna di Susan Vreeland è un ritorno a una narrativa incentrata sull’arte pittorica e la sua storia e, nello specifico, dedicata al movimento che ha fatto epoca, in Francia, sotto il nome di Impressionismo.

A differenza di Ninfee nere di Michel Bussi, La vita moderna di Susan Vreeland mi sembrava più attraente e attinente alla luce, ai colori e agli stili con cui un gruppo di artisti diversissimi fra loro intendevano dare una scossa al senso estetico di un pubblico totalmente assuefatto ai linguaggi classici e istituzionali del tempo.

Mettendo da parte le preferenze o le competenze in campo artistico di chi legge, La vita moderna di Susan Vreeland è un romanzo che fa impressione?
Continue Reading

libri Recensioni

Il grande Meaulnes di Henry Alain-Fournier: un libro terapeutico?

30 Aprile 2021
Il grande Meaulnes di Henry Alain-Fournier: un libro terapeutico?

Secondo Ella Berthoud e Susan Elderkin, Il grande Meaulnes è un buon libro per superare il disincanto e la noia che ci assale quando:

“[…] scopriamo che il mondo, da luogo incantato dove tutto può accadere, è diventato un posto monotono e prosaico dove accadono solo cose prevedibili”.

Letto questo, Il grande Meaulnes di Henri Alain-Fournier è davvero un libro terapeutico?
Continue Reading

libri Recensioni

La sposa del mare di Amity Gaige: un romanzo problematico

26 Aprile 2021
La sposa del mare di Amity Gaige: un romanzo problematico

La sposa del mare di Amity Gaige è il primo libro sul quale ho indirizzato le mie curiosità di lettura per le proposte firmate NN Editore.

È un romanzo problematico che, fin dalla copertina, rende bene l’idea dell’oscillante sensazione che si ha quando si segue il ricordo dell’infanzia, quando bastava un tuffo in acqua per diventare il mare, senza le barriere con le quali la vita adulta poi si scontra.
Continue Reading

libri Recensioni

Le voci del mondo di Robert Schneider: un romanzo musicale?

23 Aprile 2021
Le voci del mondo di Robert Schneider: un romanzo musicale?

Leggendo la trama con la quale Le voci del mondo di Robert Schneider si presenta è difficile intuire in che modo un romanzo possa accordarsi con la descrizione dei suoni e dell’anima dalla prodigiosa sensibilità musicale del protagonista, Elias Alder.

Eppure, dalle informazioni riportate all’esterno del libro, è affascinante notare come la disposizione delle parole attiri, quasi magicamente, l’attenzione sull’obiettivo dell’opera volto a raccontare un’indimenticabile favola di amore e morte.

Perché favola?
È davvero indimenticabile?
Continue Reading

libri Recensioni

La via del bosco di Long Litt Woon: una storia di lutto, funghi e rinascita

19 Aprile 2021
La via del bosco di Long Litt Woon: il fascino della complessità

Paragonato a L’anno della lepre di Paasilinna, La via del bosco di Long Litt Woon si presenta come una storia di lutto, funghi e rinascita.

I due libri, così accostati, esulano un po’ dai soliti romanzi per addentrarsi nelle caratteristiche che, insite in questa forma letteraria, li classifica come tali raccontando quel qualcosa a cui normalmente non si pensa e che sorprende per non essere mai stato notato prima.

La via del bosco è un libro che racconta un corso volto a rielaborare il lutto soffermandosi sulle strutture della micologia e della complessità di emozioni e sentimenti dalle quali è possibile ricavare possibilità che si crede aver perduto per sempre e che cambiano la visione generale che si ha di certe tematiche.
Continue Reading

error: Content is protected !!