Browsing Category

libri

libri Tema libero

Giornata del Libro: libri e tappe di lettura di un blog

23 aprile 2018
Giornata del Libro: libri e tappe di lettura di un blog

Oggi è la Giornata del Libro, iniziativa nata negli anni ‘90 per favorire la lettura attraverso varie e molteplici iniziative, online e offline.

Festival letterari, consigli di lettura, nuove uscite e promozioni, tutto quello che concerne la filiera del libro è utile per far sì che l’azione del leggere sia incentivata non solo come dovere sociale ma come opportunità per imparare a riflettere, ad apprendere ciò che è realmente importante per l’essere umano.

La Giornata del Libro, inoltre, è un po’ come la vigilia di Natale per i lettori perché introduce a un’altra iniziativa a tema, il Maggio dei Libri.

Parola chiave, condividere e trasmettere l’amore per i libri. In che modo? Provo a dare il mio contributo facendo una carrellata del mio percorso da lettrice cercando di individuare i temi di quei libri che hai trovato (e troverai) su questo blog.
Continue Reading

libri Recensioni

Le cose che restano di Jenny Offill: un romanzo su amore, anima e morte

20 aprile 2018
Le cose che restano di Jenny Offill: un romanzo su amore, anima e morte

Le cose che restano di Jenny Offill è il romanzo di questa settimana e il consiglio di lettura che mi è stato dato da Luca Pantarotto della NN Editore.

La mia domanda era vaga. Cercavo qualcosa di femminile da leggere, che fosse in tema con il giorno in cui lo acquistai, l’8 marzo, a Tempo di Libri.

Ora che ho letto Le cose che restano, mi rendo conto che la risposta è stata straordinariamente precisa e mi ha suggerito un libro che affonda le sue radici in tre tòpoi letterari fondamentali; amore, anima e morte.

Domanda, risposta, lettura, domanda, rielaborazione, recensione.
Cosa resta in seguito alla lettura del primo romanzo di Jenny Offill?
Continue Reading

libri Recensioni

Isola di Siri Ranva Hjelm Jacobsen: storie di famiglia e di migrazioni

13 aprile 2018
Isola di Siri Ranva Hjelm Jacobsen: storie di famiglia e di migrazioni

Isola di Siri Ranva Hjelm Jacobsen, edito Iperborea, è uno di quei libri che emergono dalla liquidità del web per la particolarità della copertina e la stranezza del formato.

Ho scelto di leggerlo perché è comparso più volte sui social, menzionato da lettrici e book blogger che seguo e apprezzo proprio per la loro capacità di suggerire letture diverse, insolite e inaspettate.

Sono una lettrice onnivora con una tendenza ai classici e a tutti quei libri che, in una qualche maniera, stimolano riflessioni, idee e curiosità. Isola è uno di questi.

Vieni a scoprire di che cosa parla?
Continue Reading

libri Recensioni

L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello: i racconti clinici di Oliver Sacks

6 aprile 2018
L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello: i racconti clinici di Oliver Sacks

L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Oliver Sacks è una raccolta di racconti clinici che ha attratto la mia curiosità perché, se è vero che sono i libri a scegliere i lettori, questo si è proposto in tre modi e momenti diversi.

L’ultimo è stato quando mi sono trovata in un caffè letterario, di fronte al tavolo dove ero seduta si disponeva una parete carica di libri. Tra la serie di dorsi colorati, L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Oliver Sacks era tra i pochi stesi a pancia in su. La copertina sembrava chiedermi:

“Allora, mi leggi o no?”

Ho colto il suggerimento di lettura e oggi ne parlo un po’ con te.
Continue Reading

film libri Recensioni

Ikigai e Scrivere zen: libri (e film) sulla meditazione del fare?

30 marzo 2018
Ikigai e Scrivere zen: libri (e film) sulla meditazione del fare?

Ikigai di Bettina Lemke della Giunti e Scrivere Zen di Natalie Goldberg della Ubaldini Editore sono i libri che hanno trovato spazio tra vari pensieri e che riguardano la meditazione del fare.

Si tratta di libri che non si esauriscono una volta giunti all’ultima pagina, anche se sono stati svolti tutti gli esercizi proposti. In un strano impercettibile modo, Ikigai e Scrivere Zen mi hanno portata a ripensare a dei film che mi sono piaciuti molto e che, pur avendoli visti più volte e in tempi diversi, generano le stesse sensazioni provate quando, ai miei occhi, erano ancora una novità. Sensazioni uguali e che non accennano a diminuire in intensità.

Leggendo i libri di Bettina Lemke e Natalie Goldberg mi sono chiesta il perché di questi collegamenti tra libri e film e ne ho ricercato i percorsi attraverso la scrittura del post di oggi.

Mi accompagni?
Continue Reading

libri Recensioni

Il manifesto del libero lettore di Alessandro Piperno: 8 scrittori da leggere

23 marzo 2018
Il manifesto del libero lettore di Alessandro Piperno: 8 scrittori da leggere

Il manifesto del libero lettore di Alessandro Piperno mi ha conquistata per il titolo e per la copertina appena ho messo piede in libreria.

Mi piaceva il contrasto creato nell’inserire una diga fatta di libri e quindi artificiale in un contesto naturale, percepito come spontaneo, libero da schemi, convenzioni e pregiudizi. In tutto questo, l’acqua si adatta al quadro complessivo e lo armonizza.

Questo contemplare la copertina de Il manifesto del libero lettore lascia intendere che il libro di Alessandro Piperno è giunto come un segno del destino e guida d’orientamento composta da 8 consigli di lettura e anche di scrittura.

Chi è e cosa legge un libero lettore, quindi?
Continue Reading

libri Recensioni

Buona vita a tutti di J. K. Rowling: discorso sui benefici del fallimento

16 marzo 2018
Buona vita a tutti di J. K. Rowling: discorso sui benefici del fallimento

Buona vita a tutti di J.K. Rowling è un discorso dell’autrice della saga di Harry Potter tenuto ad Harvard nel 2008.

Si tratta di un libro che si legge in poco più di mezz’ora e che sprona i giovani a cogliere i benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione. È anche uno spunto di riflessione per i meno giovani a guardare le cose che non funzionano da una prospettiva diversa.

In che modo?
Continue Reading

libri Recensioni

Storie di cronopios e di famas di Julio Cortázar: secondo libro al buio

2 marzo 2018
Store di cronopios e di famas di Julio Cortazar: leggere un secondo libro al buio

Storie di cronopios e di famas di Julio Cortázar è il secondo libro al buio acquistato presso una libreria Feltrinelli.

A guidarmi, nella scelta, è stata la descrizione che presenta la lettura della settimana come una favola con morale, visionaria e dadaista. Nella presentazione di Monica, la libraria che l’ha letto e lo propone, il libro al buio spiega che:

“In un paese della Scozia vengono venduti libri con una pagina bianca, sperduta in un punto qualsiasi del volume. Se un lettore s’imbatte in quella pagina, allo scoccare delle tre del pomeriggio, muore.”

Ammetto che questa simpatica profezia mi ha istintivamente preoccupato e, per diverse settimane, ho lasciato le Storie di cronopios e di famas impacchettato.

Alla fine (e assicurandomi che non fossero le tre del pomeriggio) l’ho aperto e, cominciando a leggerlo, ho fatto un po’ di conoscenza con Julio Cortázar.

Vieni a scoprire com’è andata?
Continue Reading

libri Recensioni

Gli interpreti di Wole Soyinka: storia di un romanzo africano

23 febbraio 2018
Gli interpreti di Wole Soyinka: storia di un romanzo africano

Gli interpreti di Wole Soyinka è un romanzo africano al quale mi sono accostata in seguito a un curioso episodio vissuto a PordenoneLegge, una volta concluso l’incontro con l’autore.

Uscendo per andare al mercato dei libri, ho incrociato una lettrice che mi chiese se sarebbe stato possibile chiedere un autografo a Soyinka. Stringeva diversi suoi libri fra le mani e io, in leggerezza, le ho detto di sì, che di sicuro glieli avrebbe firmati.

In fondo, eventi come PordenoneLegge servono a questo, a far incontrare gli autori con i lettori. Eppure, l’espressione tra l’ammirato e lo speranzoso della lettrice e il carisma di Wole Soyinka mi diedero l’impressione che in quel desiderio di un autografo ci fosse qualcosa di più, come un moto, un voler avvicinarsi, con delicatezza, a una cultura e a un mondo diversi ma ricchi di miti e di suggestioni.

Seguendo questa impressione, ho così scelto di acquistare Gli interpreti di Wole Soyinka per entrare nell’universo racchiuso nel romanzo africano. Vieni a leggerne qualcosa anche tu?
Continue Reading