Curriculum del lettore: le voci di febbraio 2017

Curriculum del lettore: le voci di febbraio

Quando si aprono le pagine di un libro il lettore non si trova solo immerso in una storia, ma è portato ad ascoltare. In base a quello che sente, o immagina di sentire, si fa un’idea del tipo di dialogo che si viene ad instaurare. Se è interessante, emozionante o anche noioso e inconcludente.

Ho pensato a questo, prima di scrivere il canonico post dove raccolgo i curriculum del lettore del mese. Al dialogo che si è instaurato riscoprendo le letture delle mie ospiti e al perché, attraverso cosa sono entrata in sintonia con loro. C’è un filo conduttore sottile, tangibile ed effimero allo stesso tempo, che le unisce. Il tono di voce.

Vieni ad ascoltarle, leggendole?
Continua a leggere

Verona, andando verso il Seo & Love

Resoconto Seo & Love: positivo, negativo o neutro?

Un paio di settimane fa mi sono immaginata il Seo & Love mescolando il genere fantasy con i contributi di alcuni dei protagonisti dell’evento dedicato al mondo dei contenuti e dei professionisti e che ruotano attorno ad esso, con l’intento di creare una realtà digitale per sé stessi e le aziende che rappresentano.

In questo post ho associato un mondo fantastico a un mondo virtuale perché molte erano le similitudini fra loro. Oggi faccio un passo indietro, metto da parte il mondo dei libri e ti racconto il Seo & Love in base alle impressioni che ne ho percepito. Positive, negative e neutre.
Continua a leggere

Leggere Shakespeare e, nello specifico, Romeo e Giulietta

Leggere Shakespeare e, nello specifico, Romeo e Giulietta

A inizio settimana sono stata colta dall’impulso improvviso di leggere Romeo & Giulietta di William Shakespeare. Non ho mai letto Shakespeare? Sì, non ho mai letto le sue opere, se non a spizzichi e bocconi.

Conosco la vicenda dei Montecchi e dei Capuleti perché è stata proposta in tutte le salse non solo a teatro ma al cinema, in tv, sui social. Classificata come la commedia romantica per eccellenza,

Romeo e Giulietta non ha nulla di romantico ma rivela l’acume e il senso dell’ironia di un drammaturgo che di drammatico ha ben poco.

Vieni ad approfondire la lettura?
Continua a leggere

Curriculum del lettore di Giulia Di Re: le letture di una Blogger & Content Marketer

Curriculum del lettore di Giulia Di Re: le letture di una Blogger & Content Marketer

Ho conosciuto Giulia Di Re, Blogger, Editor Content Marketer, per caso. Veramente è lei ha scovato me, tra gli scaffali virtuali della libreria che sto allestendo per ParoleOmbra.

Mi ha spiazzato chiedendomi un’intervista anche se non avrei dovuto sorprendermi più di tanto dato il nome del suo blog, Punto di Domanda.

Perché mi ha spiazzato? Perché rispondere a delle domande specifiche mette in luce competenze che l’intervistatore intuisce mentre l’intervistato preferirebbe mantenere nell’ombra. Di indole non sono timida ma, in questi frangenti, sì. Preferirei scrivere un post di mille parole sul gatto accoccolato sul balcone di una finestra che rispondere alla domanda:

“Chi sei tu?”

Il bruco di Alice nel Paese delle Meraviglie mi ha sempre messo ansia.

Fisime personali a parte, il dialogo con Giulia è stato piacevolissimo e così le ho chiesto, in cambio, il suo curriculum del lettore. Ti lascio in compagnia dei suoi libri, sono certa che non ti deluderanno! 😀

Continua a leggere

Web & cultura, che cosa sono? Il mio speech all'evento #SGRosaDigitale a Latina (foto di Fabrizio Di Falco)

Che cosa sono il web e la cultura? Il mio speech all’evento #SGRosaDigitale

Un paio di settimane fa ti ho raccontato i retroscena di #SGRosaDigitale, l’evento social al femminile al quale ho partecipato in veste (mai indossata fino in quel momento) di relatrice. Se ti va di farti quattro risate, ecco qui il post da leggere.

Oggi, invece, dato che non ho voluto essere ripresa perché, tutto sommato sono timida, riporterò qui il discorso fatto a Latina intitolato Web & cultura: che cosa sono?

Buona lettura e fammi sapere se l’argomento ti è sembrato utile e interessante. 🙂
Continua a leggere

Curriculum del lettore della speaker radiofonica Emanuela Maisano

Curriculum del lettore della speaker Emanuela Maisano: come dare voce alla lettura

La prima volta che ho ascoltato una traccia vocale lasciata da Emanuela Maisano mi sono lasciata affascinare dalla sua voce. Gentilezza, eleganza, charme sono gli aggettivi che affiancherei alla mia ospite di oggi.

Ho incontrato Emanuela di persona a Milano e quando ha cominciato a raccontarmi della sua passione per la radio le ho, a mia volta, parlato di un passo che avevo letto su Haiku e SaKè dove Susanna Tartaro dice:

“Verso la fine degli anni Ottanta […] mi capitò una vecchia intervista a Primo Levi. Ad un certo punto dell’ascolto di quella vecchia bobina, in un preciso momento che non dimenticherò mai, “capisco” la radio. Ricostruisco. A una domanda dell’intervistatore, Levi non risponde subito, c’è quello che in gergo si chiama “buco”, ovvero un silenzio un po’ troppo lungo. Poi si sente un cigolìo, lievissimo, come di chi stia cambiando posizione per mettersi più comodo sulla sedia. Ancora silenzio, sembra interminabile. Poi, ecco: la rotellina sfregata tra le dita dell’accendino, che immagino di plastica, tipo i vecchi Bic. Subito dopo, è questione di secondi, l’aspirazione di quella che ora vedo come una sigaretta tra le labbra dello scrittore. Alla fine, un lungo respiro. Vedo ancora il fumo che esce dalla sua bocca e che va esaurendosi con questo lungo, interminabile respiro di Levi al microfono, prima di rispondere alla domanda. Fine del buco sonoro. Levi risponde. Ed ecco a voi: la radio.”

Mentre cercavo di riportare le sensazioni provate durante la lettura, di come certi vuoti arrivino a toccarci nel profondo pur essendo di natura volatile ed evanescente, gli occhi azzurri di Emanuela brillavano di curiosità e il suo volto si apriva in un sorriso di comprensione. Sentivo che capiva ciò che stavo cercando di condividere con lei.

Mi disse che le avevo fatto venire i brividi, forse perché avevo compreso cosa alimenta la sua passione per la radio.

Oggi i brividi li ha fatti venire lei a me, perché con il suo Curriculum del lettore ha compreso la mia passione per i libri, narrandosi.

Vieni a leggere anche tu?
Continua a leggere

Seo & Love 2017: verso il magico mondo dei contenuti (immagine via Pixabay)

Seo & Love 2017: verso il magico mondo dei contenuti

Il 17 febbraio andrò a Verona per il Seo & Love. Mi sento come Bilbo Beggins in Lo Hobbit.

Mi piace immaginare che Verona sia un po’ come Erebor, la montagna solitaria nella quale riposa il temibile Smaug (Dino).

Le sale del Palazzo della Gran Guardia saranno colme di pietre di luce stellare, oro e preziosi consigli per creare contenuti utili e incontrare i professionisti del web. Ricchezze che verranno condivise tra elfi, nani e uomini, riuniti per collaborare e vincere i troll.

Ci saranno storie da raccontare, contenuti da analizzare e strutturare, mani da stringere, abbracci e sorrisi. Tanto Love, insomma!

Gli hobbit però sono creature tranquille, apprezzano le cose semplici e non amano avventurarsi in cose e mondi che non conoscono. Bilbo è diverso, pur amando la sua poltrona e i suoi libri decide comunque di partire e con lui parto anch’io ma prima, una domanda sulla comunicazione ad alcuni relatori.

P.S. Mettiti comodo, c’è molto da leggere! 😀

Continua a leggere