Browsing Tag

scrittura creativa

pausa racconto Scrittura creativa

Pausa Racconto: La stretta di mano

26 Maggio 2015
Pausa Racconto: La stretta di mano

Dopo Incipit e La cintura di stoffa, eccomi qui, con un’altra pausa racconto e un altro dipinto da sottoporre alla tua lettura.

Ho scritto La stretta di mano un paio d’anni fa e la trama mi si è presentata durante una funzione religiosa. Non vado spesso in chiesa ma quel giorno, forse perché mi era piaciuto il sermone del parroco o perché mi sentivo particolarmente ispirata, è nato in me un sentimento molto dolce, oserei dire sereno e sono riuscita a non farmelo scappare. A riportarlo su carta prima e sul web, ora.

Spero che anche tu provi quello che ho provato io nello scrivere La stretta di mano e, naturalmente, se è migliorabile, il tuo consiglio è benvenuto. Buona lettura.
Continue Reading

Guest Post Scrittura creativa

Pausa racconto di Francesco Ambrosino: I Want to Hold Your Hand

5 Maggio 2015
I-want-to-hold-your-hand-racconto-di-Francesco-Ambrosino

Quando ho chiesto a Francesco Ambrosino consigli su come impostare Ho scelto di scrivere, ma perché? non avrei mai creduto che mi avrebbe a sua volta condiviso una sua novella, I Want to Hold Your Hand. L’ho trovata così graziosa e tenera che mi è subito venuta la voglia di fartela leggere.

Lo sguardo del protagonista pare una macchina da presa che filma i pensieri e le emozioni del momento, senza per questo renderle meno intense. Lo stile di scrittura è molto pulito, lineare e, dato che affronta il tema del primo bacio, mi ha fatto sorridere la delicatezza, un po’ goffa, con la quale l’innamorato si avvicina alla persona amata.

Nel corso della lettura ho poi notato l’abbondanza di dettagli descrittivi, alcuni indicanti oggetti di uso comune identificati con il nome della ditta di produzione. Confesso che mi sono sorti due piccoli dubbi. Un uomo si sofferma sempre su tutti quei dettagli quando stringe la mano dell’amata? L’emozione narrata aveva un qualche obiettivo commerciale? A incuriosirmi, inoltre, è stato anche il social sul quale l’autore ha condiviso il suo lavoro.

Dato che non sto zitta, ho posto subito queste domande a Francesco Ambrosino. In poche parole, mi ha confermato che, quando scrive, utilizza espedienti narrativi tipici del linguaggio cinematografico come la voce fuori campo e, per rendere più efficace e immediata la scena costruita, inserisce alcuni elementi in grado di rendere più autentico e realistico quello che vuole raccontare.

Quindi, niente product placement, da non confondere con la pubblicità subliminale. Il primo inserisce nelle scene prodotti commerciali ben visibili dallo spettatore mentre la seconda è più complessa perché il prodotto viene mostrato per una frazione di secondo, il tempo sufficiente per essere memorizzato dal cervello, senza però accorgersene visivamente.

Infine, il social utilizzato per la divulgazione del suo scritto è Medium. Per Ambrosino, tale piattaforma ha tutte le potenzialità per essere una valida alternativa al blog tradizionale.

Martedì scorso ti ho presentato La cintura di stoffa, oggi, invece, voglio assolutamente dare spazio a I Want to Hold Your Hand. Vieni a leggerla (e ad ascoltarla)?

Continue Reading

pausa racconto Scrittura creativa

Pausa racconto: La cintura di stoffa, uno strano avvenimento

28 Aprile 2015
Pausa racconto: La cintura di stoffa, uno strano avvenimento

Ciao, io cerco di mantenere le promesse e paroleombra è quasi giunto al suo secondo mese di vita.

È il momento del racconto e oggi rispolvero uno dei tanti testi che ho custodito gelosamente in un cassetto, dimenticato nell’angolo più remoto della casa. Come sempre, mi intimidisce condividere i miei esercizi di scrittura e in La cintura di stoffa troverai, molto probabilmente, un linguaggio un po’ scarno. Purtroppo ho l’abitudine a non concentrarmi troppo su intrecci e spiegazioni e tendo a soddisfare prima la necessità di trascrivere su carta l’immagine che mi passa davanti agli occhi, prima che sparisca.

Posso solo dirti che questo raccontino è nato dalla necessità di fissare una percezione che mi porta a continuare a perseguire un obiettivo, senza dimenticare di rilevare ciò che sta nel mezzo.

Sarei curiosa però di sapere quali sono i punti forti e quelli deboli de La cintura di stoffa. In questo modo avrò degli strumenti per migliorarlo. A proposito, come ti è sembrato Incipit?

Continue Reading

error: Content is protected !!