Browsing Tag

romanzo distopico

libri Recensioni

1984 di George Orwell: un romanzo distopico da (non) leggere

6 Luglio 2018
Perché (non) leggere 1984 di George Orwell: letture estreme e traumatiche

1984 di George Orwell è un libro pericolosissimo perché può farti passare il bisogno di leggere se, per un qualche strano motivo, ne emergesse il desiderio.

1984 è il libro che ho spesso pensato di leggere ma dal quale ho cercato di tenermi alla larga. Dopo La fattoria degli animali, questo tipo di letteratura mi faceva paura.

Forse, parafrasando Orwell, capivo il come ma non capivo perché.
Continue Reading

libri Recensioni

Ultimo capitolo della trilogia dell’Adamo Pazzo di Margaret Atwood: L’altro inizio

17 Agosto 2015
L'altro inizio, ultimo capitolo della trilogia dell'Adamo Pazzo

La lettura della trilogia dell’Adamo di Pazzo di Margaret Atwood volge al termine con L’altro inizio. Una fine che inizia e un inizio che non ha fine.

Ed è proprio vero che, quando concludi una lettura appassionante, si va incontro a tutta una serie di emozioni contrastanti. In genere, prevale la sensazione di abbandono e di spaesamento.

Vieni a scoprire perché?
Continue Reading

libri Recensioni

Leggere Margaret Atwood: Il racconto dell’ancella

13 Maggio 2015
Recensione: il racconto dell'ancella di Margaret Atwood

Il racconto dell’ancella è stato ristampato, Margaret Atwood torna a Pordenone Legge. Sono passati tre anni da quando la vidi sul palco per presentare la trilogia dell’Adamo Pazzo e raccontare progetti presenti e futuri.

A primo impatto, l’autrice ha ispirato la mia immediata simpatia. Saranno state la sua figura minuta e l’età avanzata, il suo sottile e raffinato senso dell’umorismo, il cappellino e la giacca rosa pastello che indossava, ma prima ancora che iniziasse l’incontro mi sono sentita motivata a conoscerla anche attraverso i suoi scritti.  Non avevo mai letto nulla di lei. Sapevo solo che nel corso della sua lunga carriera di romanziera è stata capace di creare scenari distopici pericolosamente verosimili.

Tuttavia, cosa vuol dire distopia? Qual è la visione narrativa che Margaret Atwood segue fin dagli anni ’80 e quanto ha saputo essere lungimirante con le sue storie? Per trovare risposta a queste domande, mi sono lasciata convincere a leggere Il racconto dell’ancella, fuori catalogo fino a poco tempo fa. Il libro mi è stato prestato dalla mia amica e grillo librario Elena Bigoni, a lei devo anche la scoperta e la lettura di James Jones, Da qui all’eternità.

Oggi però è il momento de Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood, ristampato da Ponte Alle Grazie.
Il momento in cui questo romanzo torna di nuovo tra gli scaffali delle librerie, intatto e sorprendentemente attuale e che io lessi in una vecchia edizione Mondadori.

Non ho ancora avuto il coraggio di guardare l’adattamento televisivo, ancora ricordo le inquietudini provate in corso di lettura e che ho cercato di riportare in questa recensione.

Continue Reading

error: Content is protected !!