Browsing Tag

Ponte Alle Grazie

libri Recensioni

Il sogno del drago di Enrico Brizzi: percorsi e passi di lettura

7 Dicembre 2018
Il sogno del drago di Enrico Brizzi: percorsi e passi di lettura

Ho incontrato Il sogno del drago di Enrico Brizzi in una piccola libreria.

Accompagnavo un’amica e, mentre lei era impegnata a ordinare i libri scolastici per i figli, gironzolavo tra gli scaffali.

Il sogno del drago era adagiato su un tavolinetto. In parte ad esso c’era uno scomparto non visto che poteva essere aperto e rivelare altri libri. Tra questi ultimi c’è anche il prossimo libro da leggere ma, andiamo una tappa alla volta.

Senza fretta, c’è tempo. 🙂
Continue Reading

libri Recensioni

Il bene comune di Ann Patchett: cosa succederebbe se?

19 Settembre 2018
Il bene comune di Ann Patchett: cosa succederebbe se?

Il bene comune di Ann Patchett è un romanzo che ho scelto perché mi incuriosiva sapere cosa intendesse l’autrice per bene comune.

La copertina è graziosa. Un vestito perfetto per un romanzo presentato come impossibile da abbandonare per la sua scrittura capace di trasmettere bellezza e tranquillità. Il contenuto, tuttavia, è tutto il contrario della forma che lo racchiude e leggerlo non è proprio una passeggiata.

Vieni a scoprire perché?
Continue Reading

libri Recensioni

Leggere Margaret Atwood: Il racconto dell’ancella

13 Maggio 2015
Recensione: il racconto dell'ancella di Margaret Atwood

Il racconto dell’ancella è stato ristampato, Margaret Atwood torna a Pordenone Legge. Sono passati tre anni da quando la vidi sul palco per presentare la trilogia dell’Adamo Pazzo e raccontare progetti presenti e futuri.

A primo impatto, l’autrice ha ispirato la mia immediata simpatia. Saranno state la sua figura minuta e l’età avanzata, il suo sottile e raffinato senso dell’umorismo, il cappellino e la giacca rosa pastello che indossava, ma prima ancora che iniziasse l’incontro mi sono sentita motivata a conoscerla anche attraverso i suoi scritti.  Non avevo mai letto nulla di lei. Sapevo solo che nel corso della sua lunga carriera di romanziera è stata capace di creare scenari distopici pericolosamente verosimili.

Tuttavia, cosa vuol dire distopia? Qual è la visione narrativa che Margaret Atwood segue fin dagli anni ’80 e quanto ha saputo essere lungimirante con le sue storie? Per trovare risposta a queste domande, mi sono lasciata convincere a leggere Il racconto dell’ancella, fuori catalogo fino a poco tempo fa. Il libro mi è stato prestato dalla mia amica e grillo librario Elena Bigoni, a lei devo anche la scoperta e la lettura di James Jones, Da qui all’eternità.

Oggi però è il momento de Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood, ristampato da Ponte Alle Grazie.
Il momento in cui questo romanzo torna di nuovo tra gli scaffali delle librerie, intatto e sorprendentemente attuale e che io lessi in una vecchia edizione Mondadori.

Non ho ancora avuto il coraggio di guardare l’adattamento televisivo, ancora ricordo le inquietudini provate in corso di lettura e che ho cercato di riportare in questa recensione.

Continue Reading