Browsing Tag

Einaudi

libri Recensioni

Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov: letteratura fuori schema?

25 Settembre 2020
Il Maestro e Margherita, Michail Bulgakov: un romanzo tragicomico che fa sorridere

Dopo aver apprezzato Le vie di diffusione del libro, raccontate da Michail Bulgakov in una delle chicche di lettura che mi portai a casa da Milano, non ho dimenticato che, prima o poi, avrei dovuto recuperare la lettura de Il Maestro e Margherita.

Intensamente votata al tragico, la narrazione dei grandi autori russi tende generalmente al cupo, al patetico e al pessimismo esistenziale pur non abbandonando mai l’idea e un certo gusto estetico nel voler estrarre, dalle macchie e dalle miserie dell’umanità, quelle anime belle e pure che potrebbero riscattarla. Quando si legge questo tipo di letteratura non c’è spazio, di regola, per narrazioni volte a smorzare la tensione continua con la quale i classici russi mettono alla prova i loro lettori.

Il Maestro e Margherita rappresenta l’eccezione e il margine all’interno del quale Bulgakov agisce per strutturare un romanzo che sembra un esempio di letteratura russa fuori schema.
Continue Reading

libri Recensioni

Parlarne tra amici di Sally Rooney: modalità di scelta e di lettura

17 Agosto 2020
Parlarne tra amici di Sally Rooney: modalità e scelte di lettura da romanzo

Parlarne tra amici di Sally Rooney è uno dei due libri Einaudi che ho scelto per ottenere la borsa mare.

Le intenzioni di lettura, in questo frangente, possono apparire frivole e, lo sono. Tuttavia il libro in questione ha una trama e una forma che non sono poi così scontate né superficiali.

Presentato come un romanzo autentico e universale sui complicati capricci d’amore Parlarne tra amici implica diverse modalità di lettura che vanno dalla commedia romantica al manifesto femminista.

Dettagli e accessori interessanti, per leggere ciò che Sally Rooney racconta e, infine, concedersi il tempo per fare le proprie valutazioni e parlarne in questo post.
Continue Reading

libri Recensioni

Il caos e l’ordine di Lorenzo Tomasin: storia e cultura delle lingue romanze

27 Aprile 2020
Il caos e l’ordine di Lorenzo Tomasin: le lingue romanze nella storia della cultura europea

Il caos e l’ordine di Lorenzo Tomasin si presenta come un approfondimento del pensiero annunciato all’interno de L’impronta digitale.

Strutturato come un dialogo, L’impronta digitale percorreva tre ambiti specifici su istruzione, ricerca universitaria e strategie culturali adottate per conoscere e apprendere il linguaggio in era digitale preservando, allo stesso tempo, piena coscienza dell’identità e della cultura umanistica tradizionale.

Allo stesso modo anche Il caos e l’ordine è una traccia che orienta il lettore verso lo studio delle lingue romanze all’interno di un quadro storico che comprende la maggior parte delle polarità che hanno originato e formato la cultura europea dall’antichità ai giorni nostri.

Continue Reading

libri Recensioni

Il tunnel di Ernesto Sabato: un romanzo psicologico, amore e odio su tela

6 Aprile 2020
Il tunnel di Ernesto Sabato: un romanzo psicologico

Il tunnel di Ernesto Sabato è uno di quei libri che ho scelto di leggere in questo periodo e, trattandosi di un romanzo che esplora i percorsi mentali e affettivi di un artista, non mi aspettavo la linearità e la chiarezza d’esecuzione che, invece, ho riscontrato.

Diverso da Gli innamoramenti di Xavier Mariàs pur essendo simile per tematiche, Il tunnel mi è sembrato più lucido, nitido e pulito nei suoi processi logici e lascia un quadro di una freddezza cupa che fa riflettere e non delude.

Continue Reading

libri Recensioni

Menzogna e sortilegio di Elsa Morante: le condizioni del romanzo moderno

13 Marzo 2020
Menzogna e sortilegio di Elsa Morante: le condizioni del romanzo moderno

Romanzo d’esordio di Elsa Morante nel 1948, Menzogna e sortilegio s’impose sul panorama letterario dell’epoca presentandosi immediatamente come:

“un’opera di grande modernità”

Primo in ordine di scrittura, Menzogna e sortilegio è il terzo romanzo che, in ordine di lettura, ho scelto per seguire in che modo Elsa Morante dettò, con la voce e il linguaggio che la caratterizzano, le condizioni del romanzo moderno.
Continue Reading

libri Recensioni

L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio di Murakami: romanzo di sosta?

6 Dicembre 2019
L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio di Murakami: perché incolore?

L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio è il titolo lunghissimo di uno dei libri di Murakami che volevo leggere entro la fine del 2019 e, forse, anche l’ultimo romanzo che leggerò di questo autore.

Un dubbio che resta coerentemente in sospeso con quella che è la trama narrativa di un romanzo di sosta, prima di riprendere il cammino verso nuovi percorsi di lettura. Perché?
Continue Reading

libri Recensioni

Il progetto Kraus di Jonathan Franzen: una lettura per antitesi

30 Ottobre 2019

“I tecnoentusiasti odieranno questo libro, sempre che si diano la pena di leggerlo – e le critiche su Twitter lo dimostrano”.

L’affermazione, riportata in quarta di copertina, sintetizza Il progetto Kraus di Jonathan Franzen. Una raccolta di saggi che narra il pensiero e le modalità di espressione di Karl Kraus, giornalista e critico letterario austriaco di fine Ottocento.

Franzen, con il contributo di Paul Reitter e di Daniel Kehlmann, si pone come obiettivo il recupero di una voce critica che attaccava la cultura del suo tempo e gli emergenti modelli di comunicazione di massa per individuare quei tratti che la accomunano alle contraddizioni della cultura contemporanea e suoi sviluppi tecnologici dimostrando, allo stesso tempo, quanto sia tuttora attuale ed efficace.

Il progetto Kraus è un libro che procede per antitesi.

Antitesi tenute assieme da una rabbia dalla quale è difficile non farsi coinvolgere e, forse, questo è uno dei motivi che rende la lettura complessa non solo per i tecnoentusiasti ma anche per i lettori interessati ad approfondire temi inerenti l’arte, la letteratura, la retorica del progresso e l’esercizio della coscienza critica.
Continue Reading

libri Recensioni

Norwegian Wood di Murakami Haruki: romanzo sulle ombre dei sentimenti

28 Giugno 2019

Scrive, Haruki Murakami, nella nota d’autore:

“Desidero esprimere la mia gioia per questa nuova edizione italiana di Norwegian Wood, che appare in una veste diversa e con diverso titolo”

per poi proseguire spiegando da dove ha origine il libro della settimana e un romanzo i cui limiti si definiscono in base all’andamento dei sentimenti, delle sue luci e delle sue ombre. Sul retro di copertina, Norwegian Wood è considerato:

“[…] un grande romanzo sull’adolescenza, sul conflitto tra il desiderio di essere integrati nel mondo degli ‘altri’ per entrare vittoriosi nella vita adulta e il bisogno irrinunciabile ad essere se stessi, costi quel che costi”.

E a leggere Norwegian Wood, come ci si sente poi?
Continue Reading

libri Recensioni

L’impronta digitale di Lorenzo Tomasin e libri che lasciano il segno

11 Gennaio 2019
L'impronta digitale di Lorenzo Tomasin e libri che lasciano il segno

L’impronta digitale di Lorenzo Tomasin, edito Carocci e presentato a Pordenone Legge 2018 con la massima di uno storico dell’arte:

“L’umanista è colui che contesta l’autorità ma rispetta la tradizione”

è il libro della settimana e pone a confronto la cultura umanistica e tecnologica in un dialogo complesso ma, decisamente edificante fino a rivelarsi una lettura capace di richiamarne altre che lasciano il segno.

Approfondisci? Continue Reading

error: Content is protected !!