Browsing Tag

Edizioni E/O

libri Recensioni

Il vento idiota di Peter Kaldheim: memoir di una storia vera

29 Gennaio 2021
Il vento idiota di Peter Kaldheim: sulle tracce di Kerouac

Tratto da una storia vera, Il vento idiota di Peter Kaldheim della Edizioni e/o è il memoir che ho scelto per concludere il ciclo di letture di gennaio.

A convincermi, in questo salto oltreoceano, non è solo il titolo accattivante ispirato da Bob Dylan ma anche il riferimento a Kerouac e al suo On the Road.

Vero o romanzato, del resto, non ha importanza. Ciò che può interessare, in questo memoir, è la storia e il modo in cui Peter Kaldheim racconta, nonostante Il vento idiota che la caratterizza, l’America e le anime perse capaci di inaspettato altruismo.
Continue Reading

libri Recensioni

Ninfee nere di Michel Bussi: il lato oscuro dell’impressionismo

20 Luglio 2020
Ninfee nere di Michel Bussi: un noir sofisticato e interessante

Dall’America alla Svezia e alla Danimarca, il percorso di esplorazione del thriller si sposta in Francia con le Ninfee nere di Michel Bussi.

Romanzo consigliato da una libraia, la trama è ambientata a Giverny: luogo dove Monet portò ai limiti estremi la sua ricerca della luce e del colore trasformando il piccolo centro normanno in un quadro impressionista permanente e in grado di attrarre le masse desiderose di vivere un’esperienza pittoresca.

La Giverny di Ninfee nere ha però un lato oscuro e una didascalia impressionista da decifrare:

“Acconsento che si instauri il delitto di sognare”.

Continue Reading

libri Recensioni

Storia della bambina perduta di Elena Ferrante: leggere il quarto libro de L’amica geniale

4 Marzo 2016
Elena Ferrante: Storia della bambina perduta, quarta e ultima parte

Sebbene a malincuore, torno sui miei passi per riflettere su quanto ho incontrato nel corso della lettura della Storia di una bambina perduta. Quando si conclude la lettura di un libro non è mai bello ma,nonostante tutto, profuma di arrivederci. Se invece si conclude la lettura di una saga come quella de L’amica geniale di Elena Ferrante allora non c’è spazio per l’arrivederci ma la malinconia di un addio definitivo è più chiara, definita e concreta che mai.
Continue Reading

error: Content is protected !!