libri Tema libero

Vado in vacanza (studio)

25 luglio 2016
Vado in vacanza (studio)

Obiettivamente, ho bisogno di una vacanza.

Se ti piace seguire questo blog, tranquillo, non ho intenzione di chiuderlo ma di metterlo a riposo per tutto il mese di agosto.

Ecco il perché:

Agosto ferie, ci rivediamo a settembre

Scrivere in continuazione non è semplice. Ci vogliono tempo, argomenti, dedizione e, ultimamente, mi sono resa conto che la maggior parte delle riflessioni e degli articoli pubblicati finora sono stati realizzati all’ultimo momento.

L’idea di trovarmi con l’acqua alla gola e la paura di non riuscire a seguire il calendario editoriale prefissata mi mette ansia, troppa ansia. Un’ansia che nasce non dal sopraggiungere di un blocco creativo ma dal tarlo assillante che mi sussurra all’orecchio il dubbio di non aver detto tutto quello che avrei voluto dire. Tutto sommato, la pausa che mi prenderò sarà relativa.

Le mie energie verranno incanalate non solo nella stesura di nuovi argomenti ma anche e soprattutto nell’aggiornamento di quelli vecchi. I primi troveranno posto con il sopraggiungere di settembre mentre i secondi torneranno a far capolino sulla pagina Facebook e sul canale Telegram.

Insomma, è necessario fare un po’ d’ordine. Se poi hai da poco scoperto questo spazio web, questa vacanza potrebbe essere l’occasione giusta per conoscermi un po’, andando a ritroso nel percorso che sto facendo da più di un anno a questa parte.

Non abbandonerò i miei amati libri e il venerdì potresti comunque trovare la lettura della settimana commentata a modo mio. E se nulla troverai è perché sono ancora immersa o in un romanzo particolarmente appassionante che necessita una recensione da far riposare qualche giorno in più prima di pubblicarla o perché starò combattendo con uno dei libri professionali consigliatimi da Monia Taglienti. Ecco alcuni dei testi che mi piacerebbe approfondire su temi legati al web, alla comunicazione, ai social e al blogging:

Libri professionali su comunicazione, social e blogging

Mumble, forse ho esagerato con la lista dei libri da leggere ma ce la posso fare… una pagina alla volta. 🙂

Ad agosto non troverai nuovi ospiti per le rubriche del Curriculum Del Lettore, Lettere Allo Scrittore e di #DigiTalkRadio.

Non ti preoccupare, ne conoscerai di nuovi a settembre e io, Bruna Athena e Valentina Baldon ci impegneremo a far sì che l’autunno non sappia di malinconia ma mantenga la voglia di stare insieme, scoprendo le letture che ci hanno reso le persone che siamo, le aspirazioni che riponiamo nei nostri autori preferiti oppure, semplicemente, ascoltando le colonne sonore delle nostre vite e delle relazioni che costruiamo giorno dopo giorno. All’interno e all’esterno della rete.

Perché è questo quello che rappresentano per me le rubriche, personali e collettive che si susseguono su questo blog. Relazioni e voglia di conoscere, di confrontarsi e sì, anche di colmare le distanze come facciamo io e Sara Daniele con #scattidicaffé.

Quando ho aperto questo ParoleOmbra non sapevo dove mi avrebbe portata ma ero certa che avevo intrapreso un percorso necessario. Se mi guardo un po’ indietro, il paesaggio di relazioni che si sono create è spettacolare. Mi va di fermarmi un po’ prima di procedere, per contemplarlo meglio e per buttar giù qualche nuova Pausa Racconto.

Che dici? Ti va di fermarti a osservare il panorama con me? Come la volpe fece con Il piccolo principe?

Photo Credits: immagine in evidenza via Pixabay

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply silvia camnasio 25 luglio 2016 at 6:44

    Beh allora buona vacanza studio!!!ciaoo

  • Reply Bruna Athena 25 luglio 2016 at 9:01

    Rallentare aiuta molto. Rallenterò anche io, mi prenderò qualche settimana per leggere e studiare, come te. E poi, di nuovo alla carica tutte assieme 😀

  • Reply Vacanze estive per il blog - Il Mondo di Athena 28 luglio 2016 at 8:34

    […] E a proposito di esperienze positive, continuerò a collaborare con con Rita di ParoleOmbra: la Lettera alla Scrittore e la Lettera alla Scrittrice andranno avanti, ma voglio dare una bella spinta al progetto, nel quale Rita mi è stata grandiosamente di sostegno. A proposito anche il suo blog va in vacanza! […]

  • Reply Richard Mason: Il vento non sa leggere – paroleombra 5 agosto 2016 at 9:27

    […] Le ferie del blog mi hanno dato il tempo sufficiente per le leggerlo e mi sono trovata in Birmania, ad ascoltare la storia di Michael Quinn. […]

  • Reply Richard Mason: Il vento non sa leggere – ParoleOmbra 31 marzo 2017 at 22:53

    […] Le ferie del blog mi hanno dato il tempo sufficiente per le leggerlo e mi sono trovata in Birmania, ad ascoltare la storia di Michael Quinn. […]

  • Leave a Reply