#CurriculumDelLettore Guest Post

Curriculum del lettore di Monia Taglienti: Food blogger e Digital Strategist

22 giugno 2016
Curriculum del lettore di Monia Taglienti: Food blogger e Digital Strategist

Buongiorno! Oggi, ospite della rubrica del Curriculum del lettore è la simpaticissima e grintosa Monia Taglienti. È una delle persone con le quali ho legato subito sul web perché è diretta e critica e sa ascoltare ciò che si dice sui social.

È una food blogger e digital strategist di carattere che si fa spazio nel mondo virtuale scrivendo un post più interessante dell’altro e alla quale devo non poca ispirazione quando mi sentivo vicina al blocco dello scrittore.
È una donna indipendente che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno e non aspetta certo il principe azzurro per dare una svolta alla sua vita.
È un’amica alla quale non manca il senso dell’umorismo e, oltre che leggerla, adoro ascoltare le tracce vocali (sarà il suo accento fortemente romano, di Nettuno per la precisione) che lascia sul gruppo Telegram DigiTalkLive.
È una professionista che ci tiene a fare bene il suo lavoro, con serietà, precisione e accortezza.

Monia è, prima di fare. Pronti per il suo Curriculum del lettore?

Curriculum Del Lettore: arriva la food blogger e digital strategist Monia Taglienti

Ciao Rita e grazie di avermi ospitata nel tuo splendido Blog, per chi non mi conoscesse, sono Monia Taglienti e mi occupo di social media e comunicazione digitale per lo più nel settore food. Potete trovarmi sul mio sito, su Pinterest, su Google+ (ancora non è morto) aggiungermi su Facebook o LinkedIn.

I libri e l’amore per la lettura sono parte da sempre del mio bagaglio di vita, considera che anni fa, subito dopo la maturità ho iniziato a lavorare, non avevo idea di come continuare il mio percorso di studi e non volevo spendere soldi e tempo in corsi di laurea che non sentivo miei, dopo due anni ho avuto un’illuminazione, avevo necessità di studiare, di tornare ad evidenziare, sapere e conoscere.

Ho lasciato quel lavoro e mi sono iscritta a Scienze della Comunicazione.

Penso che l’amore per la conoscenza sia qualcosa di intrinseco, caratteriale, quasi genetico oserei dire. Mia madre mi racconta spesso che sin da piccolissima avevo l’abitudine di chiedere “Perché” “E perché?”.

Ancora oggi è così.

La mia avventura da lettrice inizia con la fiaba di Cenerentola, mi faceva sognare la storia di questa ragazza che aspettava il suo principe azzurro. Strana la vita come ti porta ad essere il contrario di ciò che sei da bimbo. Ora non accetto la condizione di alcune donne che aspettano che qualcuno le salvi o si celino dietro la tradizionale figura donna-mamma-casalinga.

In età adolescenziale avevo una vera e propria passione per l’egittologia (si hai capito), roba di Piramidi quindi ho letteralmente bevuto Il mistero di Orione. Alla scoperta dei segreti delle piramidi, I perché delle Piramidi e i Testi delle Piramidi. Ero affascinata dalla connessione tra l’Egitto, la costruzione delle Piramidi e le scienze matematiche. Ma lo sai che le Piramidi di Cheope, Chefren e Micerino sono disposte nell’esatta posizione delle stelle che compongono la costellazione di Orione? Uno spazio geo spaziale che unisce terra e cielo, che meraviglia!

In età adulta mi sono legata in modo indissolubile ad alcuni volumi che ho letto non so dirti quante volte, ma d’altronde un libro è come un vecchio amico, non vorresti mai che finisse e se un libro non vale la pena leggerlo per la seconda volta, significa che non ne è valsa neanche per la prima.

I miei titoli più affezionati sono:

  • Siddharta di Hermann Hesse
  • Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry
  • Un viaggio chiamato vita di Banana Yoshimoto
  • Il tessitore di sogni di Patti Smith
  • The Dream of a common language di Adrienne Rich
  • Guerra Santa contro McMondo di Benjamin Barber

#CurriculumDelLettore di Monia Taglienti

Per ciascuno ho una frase impressa nel cuore che mi lega al libro e mi ha dato spunti utili di riflessione te li cito se vuoi, spero ti possano essere d’aiuto a conoscermi più a fondo.

Siddharta di Hermann Hesse

“Tolse la mano dalla spalla di suo figlio e uscì. Siddharta barcollò, quando provò a muoversi”

Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry

“Non ti chiedo miracoli o visioni, ma la forza di affrontare il quotidiano. Preservami dal timore di poter perdere qualcosa della vita. Non darmi ciò che desidero ma ciò di cui ho bisogno. Insegnami l’arte dei piccoli passi”

Un viaggio chiamato vita di Banana Yoshimoto

“Le persone possono decidere solo fino a un certo punto cosa tenere e cosa lasciare. Proprio per questo tutto quello che possiamo fare è stare a guardare cosa succede nel presente”

Il tessitore di sogni di Patti Smith

“Soffiandoci sopra, candele, una stella…quello che si desidera. Un compagno. Una luna a ruota libera. O forse sentire di nuovo come si sentiva da bambini”

The Dream of a common language di Adrienne Rich

Grazie ancora Rita per avermi dato l’opportunità di aprirmi alla tua community, sono stata davvero bene qui, sei un’ottima padrona di casa 

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply #CurriculumDelLettore di giugno: tre terrestri e una nettuniana – paroleombra 29 giugno 2016 at 6:32

    […] ogni modo, ho aspettato tanto il #CurriculumDelLettore di Monia e anche se non ho ancora avuto modo di incontrarla di persona, adoro la grinta che mette in tutte […]

  • Reply La comunicazione percepita negli spot H&M, Original Marines E Kenzo (confronto tra blogger) – paroleombra 12 settembre 2016 at 6:44

    […] conosciuto sul web ma, per la prima volta, mi sono trovata in disaccordo con la grintosa e diretta Monia Taglienti e con la dolce e poliedrica Sara Daniele. Gli spot della discordia (si fa per dire) sono stati […]

  • Reply Mashable Social Media Day 2016: un evento fatto di speech, merende e networking – paroleombra 24 ottobre 2016 at 10:17

    […] perché non riuscivo a scorgere persone a me familiari ed è stato un sollievo vedere il volto di Monia Taglienti dietro il bancone, impegnata a effettuare la registrazione di chi si era iscritto […]

  • Reply Che cosa sono il web e la cultura? Il mio speech all’evento #SGRosaDigitale – paroleombra 13 febbraio 2017 at 7:01

    […] Food Marketing: qual è la strategia migliore per comunicare nel web il tuo ristorante o Lounge Bar?– Monia Taglienti […]

  • Reply La comunicazione negli spot H&M, Original Marines e Kenzo 18 agosto 2017 at 23:19

    […] Monia: […]

  • Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: